Manda sms molesti alla ex ma lei non lo blocca, 30enne di Catanzaro assolto

Fin quando è lecito insistere per riallacciare un rapporto? Quanti messaggi si possono inviare al proprio ex partner, senza essere molesti e incorrere in un reato? La risposta arriva da una sentenza definitiva. Se l’altro non stoppa la comunicazione, attivando il blocco sul proprio telefono è difficile capire quando il troppo è troppo, e questo può evitare una condanna. È stato così per un trentenne di Catanzaro, assolto dalla Cassazione dall’accusa di molestie “perché il fatto non costituisce reato”. Dopo la fine della storia con la ex, non aveva interrotto la comunicazione, come chiesto invece da lei e ogni tanto si faceva vivo con un sms: 15 in due mesi e mezzo, un paio anche dal contenuto offensivo. Per questo era stato condannato a una multa per il reato di “molestia o disturbo alle persone”, previsto dall’articolo 660 del codice penale. Multa impugnata dall’uomo in Cassazione, che gli ha dato ragione.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2019/05/03/manda-sms-molesti-alla-ex-ma-lei-non-lo-blocca-30enne-di-catanzaro-assolto/
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram
S1 TV