Natale D’A…Mare: cala il sipario sulla prima edizione

Cala il sipario sulla prima edizione di Natale D’A…Mare, la manifestazione organizzata dalla Cop.e.l. a Stalettì sotto la direzione artistica di Giuseppe “Joe” Calabretta. Numeri altissimi ed una partecipazione costantemente appassionata e calorosa hanno accompagnato le attività messe in calendario nel periodo natalizio dall’organizzazione con il Presepe di Sabbia, attrazione di punta della kermesse, affollatissimo nelle cinque settimane di apertura. «Un grande successo» lo ha definito Calabretta non nascondendo la soddisfazione per aver potuto regalare alla comunità stalettese un Natale diverso, fatto di divertimento, gusto, spensieratezza e riflessione sacra. «Lanciarsi in questa avventura è
stato probabilmente un rischio – ha affermato il direttore della manifestazione
– ma con un po’ di sana follia siamo riusciti a dimostrare il valore di un
sogno e quanto di buono si possa fare partendo dal basso ed avendo come unico
fine il bene del proprio territorio». Patrocinata dal Consiglio Regionale della
Calabria, dal Comune di Stalettì, dalla Camera di Commercio e dalla
Confcommercio di Catanzaro oltre che dall’AVIS Provinciale, Natale D’A…Mare
aveva aperto i battenti nel giorno dell’Immacolata, a stretto giro dalla
riapertura a Stalettì della Chiesa Matrice alla presenza del vescovo Bertolone;
da lì in poi tante iniziative che hanno attratto l’attenzione di turisti e
visitatori: concerti dal Gospel alla musica tradizionale, spettacoli di cabaret
– il più importante, con Enzo Colacino – mercatini natalizi, show cooking e
show eat con i prodotti locali, giornate di solidarietà e una lunga serie di
altre iniziative hanno fatto da cornice alla grande esposizione artistica del
Presepe di Sabbia firmata per l’occasione da artisti internazionali provenienti
da Spagna, Russia ed Ucraina. Un’esperienza che
l’organizzazione vorrebbe ora trasformare in appuntamento fisso per il futuro
con il concreto sostegno però anche dell’amministrazione comunale di Stalettì.
Desiderio manifestato già a poche ore dalla chiusura del villaggio con un
incontro cordiale in Municipio tra il direttore artistico Calabretta, il
sindaco Mercurio e tutta la squadra dell’amministrazione. «Il successo di
questa prima edizione è andato ben oltre le nostre aspettative – ha affermato
il sindaco – l’iniziativa si è rivelata trainante per la comunità, di stimolo
per noi e di interesse per l’intera regione. Questo natale lo ricorderemo per
molti anni – ha proseguito Mercurio – abbiamo visto un paese riconciliato con
se stesso, vivo e partecipe e su queste basi lavoreremo, di concerto con gli
operatori commerciali e turistici, per assicurare un seguito all’iniziativa». Fiducioso
per questa apertura Calabretta per il quale «la risonanza dell’evento, primo
nel meridione, ha dato la possibilità di far conoscere a tanti anche lo
splendido borgo del paese, di apprezzarne gastronomia e tradizione».

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2019/01/16/natale-damare-cala-il-sipario-sulla-prima-edizione/
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram