Controlli per uso droghe e alcol, ritiro patenti nel Catanzarese

Nella notte tra sabato e domenica nel quartiere di Catanzaro Lido e sulla Strada Statale 106 io-nica sul tratto Stalettì, in prossimità di noti locali notturni di intrattenimento, personale della Questura di Catanzaro e della Sezione della Polizia Stradale, ha eseguito mirati servizi di con-trollo finalizzati al contrasto della guida in stato di ebrezza o alterazione da sostanze stupefa-centi. Dalla mezzanotte e fino alle 6 del mattino di domenica, Agenti della Squadra Volante e della Polizia Stradale hanno coadiuvato– il Medico della Polizia di Stato e la sua l’equipe dell’Ufficio Sanitario, dotati di laboratorio mobile.
Grazie anche a nuove tecniche metodologiche di prelievo dei liquidi biologici, messe a punto re-centemente, è possibile effettuare direttamente su strada le condizioni dei guidatori anche sull’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. I controlli con precursori hanno interessato complessivamente 154 persone alla guida di veicoli, per 21 di esse è stato necessario approfondire con ulteriori metodi, quali drag test ed etilometro. Gli Agenti hanno proceduto al sequestro della patente di guida per tre conducenti, rispettiva-mente di 53, 39 e 36 anni, perché alla guida in stato di ebrezza e per i due più giovani anche per essere risultati positivi al drag test, uno ai cannabinoidi e l’altro alla cocaina. Il contrasto del fenomeno della guida in stato di alterazione da alcolici o da sostanze stupefa-centi o psicotrope rappresenta una delle aree di intervento pubblico sulla quale sono impegnati i Paesi dell’Unione Europea, e in ambito Italiano la Polizia di Stato per aderire agli standard eu-ropei è impegnata con le proprie pattuglie e Specialità a dispiegare la propria azione con l’obiettivo di ridurre gli incidenti stradali e l’icolumità pubblica e privata.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2018/07/31/controlli-uso-droghe-alcol-ritiro-patenti-nel-catanzarese/
SHARE
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram