Nella giornata odierna si è tenuto presso il Palazzo di Città un tavolo tecnico dedicato alla programmazione degli interventi relativi al “Dopo di Noi”, l’attuale quadro normativo che si prefigge di garantire una vita il più possibile indipendente alle persone disabili rimaste sole. E’ una nuova sfida a cui i territori sono chiamati a rispondere in tempi brevi, mettendo in piedi una programmazione sostenibile, innovativa, efficace e soprattutto condivisa tra i vari attori in campo: Ambito, terzo settore ed Asp. Durante questo primo incontro, dopo aver approfondito le risorse a disposizione, la numerosità e le peculiarità dei casi, si sono stabilite le linee guida per l’utilizzo dei fondi. Una parte verrà impiegata per rispondere alle esigenze dei casi più urgenti, mentre parallelamente verranno attivati alcuni progetti sperimentali e innovativi mirati alla prevenzione. Voglio ringraziare per aver partecipato ai lavori l’Assessore alle Politiche Sociali Sara Fazzari, per l’Ufficio di Piano dell’Ambito di Soverato (composto da 28 Comuni) Paola Grande, Carmela Valentino, Angela Ingrao, Vincenzo La Rocca (Resp. Unione Comuni), Giusy Saccà, per l’ASP la Dott.ssa Caterina Anoia e la Dott.ssa Beatrice Maiolo, per FAND Calabria (Federazione Associazioni Nazionali della Disabilità) Maurizio Simone, per la FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap) Rita Barbuto, per la UIC (Unione Italiana Ciechi) Luciana Lo Prete e Domenico Garieri, per la FAD (Ass. Famiglie Disabili) Maddalena Basile, per l’Ass. Don Pellicanò Caterina Iuliano.

Si è tenuto presso il Palazzo di Città un tavolo tecnico dedicato alla programmazione degli interventi relativi al “Dopo di Noi”, l’attuale quadro normativo che si prefigge di garantire una vita il più possibile indipendente alle persone disabili rimaste sole. E’ una nuova sfida a cui i territori sono chiamati a rispondere in tempi brevi, mettendo in piedi una programmazione sostenibile, innovativa, efficace e soprattutto condivisa tra i vari attori in campo: Ambito, terzo settore ed Asp.
Durante questo primo incontro, dopo aver approfondito le risorse a disposizione, la numerosità e le peculiarità dei casi, si sono stabilite le linee guida per l’utilizzo dei fondi. Una parte verrà impiegata per rispondere alle esigenze dei casi più urgenti, mentre parallelamente verranno attivati alcuni progetti sperimentali e innovativi mirati alla prevenzione. Voglio ringraziare per aver partecipato ai lavori l’Assessore alle Politiche Sociali Sara Fazzari, per l’Ufficio di Piano dell’Ambito di Soverato (composto da 28 Comuni) Paola Grande, Carmela Valentino, Angela Ingrao, Vincenzo La Rocca (Resp. Unione Comuni), Giusy Saccà, per l’ASP la Dott.ssa Caterina Anoia e la Dott.ssa Beatrice Maiolo, per FAND Calabria (Federazione Associazioni Nazionali della Disabilità) Maurizio Simone, per la FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap) Rita Barbuto, per la UIC (Unione Italiana Ciechi) Luciana Lo Prete e Domenico Garieri, per la FAD (Ass. Famiglie Disabili) Maddalena Basile, per l’Ass. Don Pellicanò Caterina Iuliano.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2018/06/08/nella-giornata-odierna-si-tenuto-presso-palazzo-citta-un-tavolo-tecnico-dedicato-alla-programmazione-degli-interventi-relativi-al-lattuale-quadro-normat/
SHARE
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram