Maida, Melanium Art Festival 2018

Si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia di apertura del Melanium Art Festival 2018 introdotta da una parata in costume medievale e tradizionale con tanto di sbandieratori e percussionisti.
La manifestazione unica nel suo genere è promossa dall’Accademia Musicale Maidese, dall’Amministrazione Comunale e dall’Istituto Scolastico Comprensivo di Maida, in collaborazione con la sezione provinciale di Catanzaro di Comusica, la Pro Loco di Maida, la Pro Loco di Vena e la Parrocchia di Santa Maria Cattolica di Maida è dedicata alla memoria del professore Gianluca Materazzo, docente, avvocato e musicista scomparso prematuramente in un incidente in moto che però, come dimostra l’iniziativa, ha lasciato dietro di sé il grande amore per la musica e per la vita. Passioni che ogni anno il Melanium Art Festival, ideato e promosso dal Maestro Luana Anania, presidente dell’Accademia Musicale Maidese, porta alla ribalta perché la musica è vita, la musica è storia, la musica è cultura.
Il Festival giunto alla quarta edizione ha visto anche quest’anno numerosissime presenze: l’ I.C. Sabatini di Borgia, I.C. Saveria Gatti, I.C. Manzoni. Augruso, I.C. Martirano con il plesso di Conflenti, l’I.C. di San Lucido che ha visto la presenza di ben 88 tra bambini e ragazzi, l’I.C. Tiriolo- Gimigliano, l’I.C. Fiorentino, l’I.C. di Maida presente con entrambe le formazioni orchestrali di Maida e di San Pietro a Maida, I Fiati del Campanella, la Magna Graecia Flute Choir Basic. Oltre 600 ragazzi provenienti dalla provincia e non solo hanno animato le vie del paese.
Dopo l’apertura l’inizio della visita guidata arricchita quest’anno dalla presenza del Planetario dell’Associazione Pramantha, dal Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria, dal Museo della Pro-loco. Preziosa la presenza dei ragazzi della IV AL e III ASU del Liceo Campanella che in seno ad un progetto di alternanza scuola –lavoro, curato insieme al Prof. Sergio D’Ippolito, sono stati i “Ciceroni” del Melanium a tal proposito la presidente dell’AMM Luana Anania desidera ringraziare tutti i formatori che gratuitamente hanno messo a disposizione il loro tempo e la loro
competenza: don Giancarlo Leone, Francesco Costabile, il Prof. Leo Ciriaco, Luca Cervadoro, il dott. Demetrio Spagna del Museo dello Strumento Musicale di Reggio Calabria.
Un ringraziamento particolare a tutte le persone che hanno contribuito alla realizzazione di questa edizione in particolare a Francesco Dattilo, Federica Gallo Cantafio e Maria Teresa Torchia, nonché per l’ospitalità a don Angelo Cerra, e a tutti gli sponsor che hanno creduto nell’iniziativa. A conclusione della manifestazione pomeridiana che ha visto la premiazione di tutti i gruppi partecipanti oltre ad un flash-mob estemporaneo dei bambini della scuola primaria di San Lucido Centro e della scuola primaria di Maida che hanno realizzato un brano di body percussion davvero entusiasmante si sono esibiti anche il “Wise African Cultural Group” e la Magna Graecia Flute Choir Basic.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2018/05/19/maida-melanium-art-festival-2018/
SHARE
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram