Bando WiFi4Eu, l’assessore comunale delegato ai Fondi comunitari Giovanni Nobile: il Comune di Borgia ha partecipato

Il Comune di Borgia ha partecipato al bando WiFi4Eu inoltrando la richiesta per ottenere un finanziamento di 15 mila euro per la creazione di punti di connessione wi-fi gratuita per i cittadini e al momento, considerato che i sistemi informatici relativi al bando non sono più accessibili per problemi tecnici, non è ancora possibile conoscere l’esito della selezione. Diversamente da quanto affermato in una nota di “Nuova Borgia”, non solo agli amministratori, che evidentemente poco attenti non lo sono, non era sfuggita questa opportunità, visto che, è bene specificare, il Comune di Borgia si è registrato al portale WiFi4U ben un mese e mezzo fa, ma, come previsto dal bando, sono state espletate tutte le procedure per accedere al finanziamento. Ciò ovviamente non garantisce l’aggiudicazione del finanziamento visto che la selezione avviene in base al principio “primo arrivato, primo servito” e pertanto i comuni saranno selezionati in base all’ordine di presentazione delle domande rispetto all’apertura del bando, ma garantisce quantomeno una possibilità importante per il Comune. Qualora non andasse a buon fine questa richiesta inoltre, siamo già pronti ai prossimi inviti a partecipare che saranno pubblicati, considerato che questo sarà solo il primo di cinque bandi previsti nei prossimi due anni i quali oltretutto prevedono maggiori possibilità. In questa prima fase infatti verranno assegnati solo mille contributi per un valore pari all’8% del totale di 120 milioni messi a disposizione per il programma WiFi4EU mentre i bandi successivi saranno più ingenti. Crediamo fermamente nelle possibilità offerte dalla programmazione europea e non c’è dubbio che un impulso importante per lo sviluppo dei territori passi proprio da queste opportunità, specialmente in questa fase in cui tutte le amministrazioni fanno fatica a reperire risorse proprie per investimenti strutturali. Allo stesso modo non c’è dubbio sul fatto che se si vogliono ottenere risultati bisogna investire sulle professionalità valide ma sarebbe quantomeno opportuno, prima di lanciarsi in affermazioni delle quali non si ha la benché minima idea, basandosi magari su supposizioni, bisognerebbe quantomeno informarsi per evitare brutti scivoloni. Ringraziamo quindi l’ex Consigliere Comunale Angelo Veraldi e Nuova Borgia per aver spiegato il progetto WiFi4U, ma ci permettiamo di dire che sarebbe stato forse più utile farlo senza l’atteggiamento polemico di chi pensa di saperne sempre di più quando invece così non è.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2018/05/19/bando-wifi4eu-lassessore-comunale-delegato-ai-fondi-comunitari-giovanni-nobile-comune-borgia-partecipato/
SHARE
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram