Caulonia, bilancio, via all’operazione verità. «Aperti al dialogo con senso di responsabilità»

Le scadenze relative all’approvazione di bilancio e le tante criticità emerse, in questi pochi mesi di amministrazione, ci hanno indotto a fornire un supporto tecnico all’area economica, al fine di meglio comprendere la reale situazione economica-finanziaria dell’Ente.
Negli ultimi dieci anni, il Comune di Caulonia ha riconosciuto in media 250.000,00 euro l’anno di debiti fuori bilancio che venivano, puntualmente, spalmati negli esercizi finanziari successivi, garantendone la copertura con entrate, che, purtroppo, non si verificavano per come previsto.
In passato ciò poteva essere possibile, ma con l’introduzione della contabilità armonizzata ciò non è più legittimo, la legge è chiara e ci dice che puoi spendere quello che realmente hai in cassa.
Ma questa, ormai è storia e a nessuno gioverebbe alimentare una polemica che può solo essere sterile e non fornirebbe alcuna risposta concreta ai cittadini ed alla risoluzione dei problemi.
E’ utile, al contrario, soffermarsi su un dato: il disavanzo si ripresenta con puntualità e con un netto divario tra entrate previste e spese sostenute. Le entrate non si realizzano, mentre le spese puntualmente si concretizzano, dovendo garantire i servizi.
La relazione appena ricevuta dalla responsabile dell’Area Economico-Finanziaria ci consegna un quadro drammatico, che evidenzia la difficoltà di chiudere in pareggio il bilancio preventivo, e, inoltre, l’impossibilità a fronteggiare i debiti fuori bilancio che si aggirano intorno a 3.000.000 milioni euro (riferiti a fornitura di energia elettrica, depurazione, smaltimento rifiuti, erogazione acqua).
“L’operazione verità” voluta da questa amministrazione è dettata dall’esclusiva volontà di fare chiarezza, agire con trasparenza e, soprattutto, operare un cambio di rotta con l’obiettivo di migliorare il sistema attraverso un metodo di sana amministrazione, un sistema di buone prassi, un modello di corretta gestione della cosa pubblica.
Questo processo richiede un grande senso di responsabilità da parte di tutti e un confronto serio e nel merito, senza cercare responsabili ma SOLO per aprire una nuova era.
Del resto le amministrazioni che si sono susseguite nel tempo, espressione di liste civiche, hanno visto al loro interno soggetti provenienti da tutti gli schieramenti politici.
Sicuramente questo cambiamento di rotta si avrà solo con una assunzione di responsabilità da parte di tutti.
Oggi, sempre disposti a raccogliere proposte e consigli, ricordiamo che rispetto a quando ci siamo insediati, l’Ente paga l’energia elettrica con un risparmio del 50%, grazie ad attente e oculate scelte amministrative.
Crediamo che anche la minoranza sia chiamata a fare la sua parte con responsabilità e buon senso, rifuggendo da sterili e facili, oltre che infondate, polemiche, sempre nell’esclusivo interesse della comunità cauloniese.
Abbiamo dato una disponibilità nell’interesse del paese, che confermiamo, e andremo fino in fondo con trasparenza degli atti e adeguata pubblicità, auspicando un approccio dialogante e costruttivo per il Paese. Noi siamo convinti che questa sia la strada giusta da percorrere, non per questa amministrazione e per l’oggi ma per la prospettiva futura e per chiunque sarà chiamato a governare il Paese.
Ecco perché abbiamo ritenuto opportuno condividere passo passo ogni dato acquisito con la minoranza, lo abbiamo fatto sino ad oggi, lo rifaremo nei prossimi giorni, confrontandoci e coinvolgendo tutta la cittadinanza.

Condividi questa notizia su:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.soveratounotv.net/2018/03/27/bilancio-via-alloperazione-verita-aperti-al-dialogo-senso-responsabilita/
SHARE
YouTube
YouTube
LinkedIn
Instagram