Girifalco, il secondo progetto di Servizio Civile

È partito oggi, lunedì 11 dicembre, il secondo progetto di Servizio Civile promosso dal Comune di Girifalco. Il progetto si chiama Borg@rte e vede coinvolti quattro volontari selezionati da un’apposita commissione. Mentre il primo progetto (I Colori della Diversità), conclusosi pochi giorni fa, ha avuto una valenza sociale, quello partito oggi ha una matrice più culturale. I quattro volontari si occuperanno, infatti, del patrimonio librario custodito dalla biblioteca comunale. La catalogazione e la digitalizzazione saranno i primi passaggi del progetto approvato dal Dipartimento Gioventù. La biblioteca di Girifalco possiede, infatti, un importante patrimonio librario con un’ampia raccolta di materiale sulla psichiatria utile, quindi, alla ricerca e all’ elaborazione di tesi di laurea e lavori in generale.Soddisfatta per l’avvio del progetto si è detto l’assessore alle Politiche Sociali, Elisabetta Sestito: “Si tratta di un’esperienza utile da più punti di vista. Consentirà, infatti, ai quattro volontari – ha detto l’assessore Sestito – di mettersi alla prova professionalmente acquisendo nuove competenze. Ma, al contempo, sarà un modo per maturare e fare crescere quel sentimento di cittadinanza attiva facendo qualcosa di utile per la comunità. L’auspicio è che il progetto consenta sia di migliorare e potenziare la nostra biblioteca sia di dare un valore aggiunto, di natura sociale, alle nostra comunità”.
“Obiettivo di questa amministrazione e in particolare dell’assessorato alla Cultura – ha concluso il delegato di giunta – è quello di rendere frubile appieno il servizio “biblioteca” attraverso l’impegno e l’impiego di quattro giovani volontari a cui va il mio augurio di buon lavoro”. I volontari impegnati nel progetto di servizio civile sono Angela Mascaro, Dalila Quirino, Daniele Quaresima e Giuseppe Scalone.