Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, sabato 25 novembre alle ore 16.30 iniziativa della Commissione pari opportunità provinciale

CATANZARO – “La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è una ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno. Ormai centinaia di iniziative in tutta Italia vengono organizzate in occasione del 25 novembre per dire no alla violenza di genere in tutte le sue forme. In occasione della ‘Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne’, la Provincia di Catanzaro – che ha adottato fra le proprie finalità il contrasto alle violenze di genere – promuove e patrocina sul tema una serie di iniziative nel territorio”. E’ quanto afferma il presidente della Commissione Pari opportunità della Provincia, Angela Robbe, che preannuncia l’iniziativa in calendario per sabato 25 novembre alle ore 16.30 nella Casa delle Culture “Calderazzo” della Provincia di Catanzaro. Nel corso dell’iniziativa, dopo l’introduzione del presidente della Provincia, Enzo Bruno, e la relazione della presidente della Commissione Robbe, sarà presentato il libro di Anna Macrì “Malamore – Quando il male marchia il ventre delle donne”. Ne discutono con l’autrice la giornalista Terri Boemi e la segretaria regionale Sunas Calabria, Amalia Talarico. Le conclusioni sono affidate al prefetto di Catanzaro, sua eccellenza Luisa Latella. Nel corso dell’iniziativa alcuni brani del libro saranno letti dall’attrice Romina Mazza. “Si tratta di eventi finalizzati ad azioni di prevenzione e sensibilizzazione, realizzati da soggetti e associazioni storicamente impegnate sul tema e da soggetti impegnati nel sociale che decidano di dedicare spazio al tema – afferma ancora la presidente Robbe -. La scelta è di sostenere e promuovere tutte le voci che dicono no alla violenza perchè insieme possiamo sconfiggerla”