Girifalco, finanziamenti fosso grastello

GIRIFALCO – E’ pervenuta stamattina all’ufficio protocollo del Comune la nota della Regione con cui si RICONFERMA il finanziamento per il completamento dell’area Fosso Grastello e viabilità urbana per un importo pari a 300mila euro. Nella nota si fa riferimento alle controdeduzioni elaborate dal Comune di Girifalco, in data 16 novembre, a seguito di una missiva della Regione. Era evidente, sin dall’inizio, che si trattava di una procedura burocratica e NON ASSOLUTAMENTE di una perdita di fondi come fatto credere, artatamente, dal capogruppo dei Cittadini Liberi Attivi, Luigi Antonio Stranieri e dal consigliere Teresa Signorello. Da una semplice lettura degli atti si sarebbe, immediatamente, colto l’opera era stata ultimata e collaudata nel 2010 (verbale di consegna lavori 20 ottobre 2009; i lavori risultano ultimati il 5 novembre 2010; la determinazione di approvazione della relazione sul conto finale e del certificato di regolare esecuzione il 19 gennaio 2011). Ma la minoranza di questo Consiglio Comunale ha una missione: confondere (tentare di confondere perché la cittadinanza non cade in certi tranelli), dare un’immagine negativa di questa amministrazione e demolire (tentare) questa maggioranza. Peccato, però, che le carte dicano esattamente le stesse cose dette, subito, dal sindaco: vale a dire la verità. Crolla, quindi, l’ennesimo e ridicolo tentativo di fare politica (?) mistificando la realtà e generando, come ormai di consueto fa il consigliere Stranieri, allarme sociale infangando, così, non solo l’amministrazione comunale ma l’intera comunità. L’amministrazione comunale, con a capo il sindaco Pietrantonio Cristofaro, continuerà a lavorare. Serenamente e con il solo obiettivo di fare il bene della comunità. La minoranza, siamo certi, continuerà a fare ciò che fa, da due anni: alimentare e portare avanti sterili polemiche al solo fine di tornare (o debuttare) alla guida del Comune.