Dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca arrivano 2.099.800 euro per l’edilizia scolastica nella provincia di Catanzaro

CATANZARO –  Dal Ministero dell’Istruzione,  dell’Università e della Ricerca arrivano 2.099.800 euro per l’edilizia  scolastica nella provincia di Catanzaro. L’Ente intermedio, guidato dal  presidente Enzo Bruno, infatti, si è aggiudicato una importante fetta di risorse nel riparto dei 321 milioni di euro (27.500.000 per la regione Calabria) stanziati dal Ministero competente per l’edilizia scolastica di Province e città metropolitane, e resi disponibili in seguito alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 13 novembre 2011. Nella nostra provincia gli istituti interessati agli interventi del settore provinciale diretto dall’architetto Pantaleone Narciso sono dieci: l’Istituto d’istruzione superiore Vittorio Emanuele II (intervento strutturale per un ammontare di 525 mila euro); Istituto Magistrale “De Nobili” (intervento di manutenzione straordinaria per un ammontare di 500 mila euro); Liceo scientifico “Siciliani” succursale
piazza Le Pera (intervento di manutenzione straordinaria per un ammontare di 150 mila euro); l’IPSIA “Da Vinci”, (intervento di manutenzione straordinaria per 220 mila euro); IPSIA “Ferraris”, (intervento di manutenzione straordinaria per 85 mila euro); Istituto professionale di Stato per i servizi commerciali e turistici “Einaudi” (intervento di manutenzione straordinaria per 100 mila euro); Istituto tecnico commerciale “Grimaldi” (intervento di manutenzione straordinaria per 120 mila euro); Liceo scientifico “Siciliani” (intervento di manutenzione straordinaria per 62.300 euro); Istituto tecnico commerciale De Fazio (manutenzione straordinaria per 87.500 euro); Istituto professionale di Stato per i servizi commerciali e turistici “Einaudi” (intervento strutturale, 150 mila euro). Nell’apprendere della pubblicazione del decreto ministeriale in Gazzetta ufficiale, il presidente della Provincia, Enzo Bruno, esprime il proprio  compiacimento per l’importante obiettivo raggiunto grazie ad una  proposta progettuale di alto livello che permetterà all’Ente di  “potenziare ulteriormente la qualità degli interventi in materia di  edilizia scolastica, finalizzando importanti risorse ad innalzare lo stato della sicurezza delle strutture di nostra competenza. Le somme  destinate dal Ministero – dice ancora il presidente – andranno ad  incrementare quelle messe a disposizione dalla Provincia con enormi  sforzi in seguito all’approvazione del bilancio di previsione. Il  settore dell’edilizia scolastica, insomma, che ha sempre rappresentato una priorità per questa amministrazione, resta all’avanguardia: gli  studenti che meritano di studiare in ambienti sicuri e le loro famiglie  di affrontare gli impegni scolastici con serenità”.